Colazione da Tiffany

Incredibile tragedia su un negozio di alimentari che si dà anche alla vendita di gioielli preziosi. Appaiono nel film anche svariati altri tipi di negozi, purtroppo troppo in secondo piano rispetto al risalto che meritavano, tra i quali è doveroso citare: una biblioteca che affitta anziani con il vizio di fare silenzio intorno a loro; un supermercato che inspiegabilmente vende cani e gatti da usare come abbordaggi sentimentali; un’ambasciata cinese alla sua prima apparizione sul grande schermo; ed infine un porto, qui nel ruolo di semplice comparsa, che venne notato proprio grazie a questo film da una famosa agenzia di Hollywood e da allora ha fatto una promettente carriera premiata innumerevoli volte dalle più prestigiose giurie internazionali.
Finale: La protagonista, stufa di mangiare in un negozio di pietre preziose attorniata da un vero e proprio esercito di guardie giurate, decide di togliersi la vita diventando l’amante di un noto mafioso locale per poi fare una clamorosa spiata ad una gang rivale.
Epico nella sua tragicità il momento della morte di lei, soffocata con un panino infilatole in gola dalle stesse mani del suo presunto amato. Inquadratura finale sulle lacrime di lui, un ultimo morso al panino con il quale ha ucciso il suo amore traditore, briciole che cadono sul volto di lei ed una crivellata che porta alla fine del gangster e del film. Buio. Titoli di coda. Applausi e lacrime.

Valutazione: 5 ciccetti in su su 5
Giudizio: Ottima tragedia, purtroppo non spensierata. Secondo me si sente la mancanza di un uso smodato della post-produzione non tipica degli anni in cui venne realizzata quest’opera. Se allora lo consideravano un capolavoro oggi rischia la mediocrità, ma si salva almeno per l’utilizzo di un ricettario ricco soprattutto nella parte centrale del film, quando per capirsi lei dichiara tutto il suo amore per la Mortadella.
Comunque finale intenso e meraviglioso. Non ho pianto solo perché ero intento a capire il condimento del panino.

Colazione da Tiffany - Spoilerama

Legenda valutazioni: http://giantordo.altervista.org/spoilerama-rovinati-i-film/legenda-valutazioni/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.